QUARANT’ANNI PER NIENTE ?

Posted in 1968, Celebrazioni, Love, Peace, Protesta, Rivoluzione, Studenti on novembre 21, 2007 by android

Le celebrazioni per il quarantennale del sessantotto stanno per iniziare.

Vediamo una serie di anniversari che si celebreranno nel mondo:

* 4 aprile – Memphis, Stati Uniti: Martin Luther King viene assassinato a colpi di pistola sparati dal bianco James Earl Ray

* 10 e 11 maggio – Parigi: nel Quartiere Latino scoppiano gravi incidenti tra la polizia e gli studenti delle università di Nanterre e della Sorbona. Il 13 maggio sfilano 800.000 persone a una manifestazione delle sinistre: è l’apice del Maggio francese

* 5 giugno – Los Angeles, Stati Uniti: viene assassinato il candidato democratico alla presidenza degli Stati Uniti Robert Kennedy, fratello di John

* 21 agosto – Cecoslovacchia: le truppe del Patto di Varsavia invadono il paese mettendo fine alla Primavera di Praga, l’esperimento politico di “socialismo dal volto umano” condotto da Alexander Dubcek

E in Italia:

* 4 gennaio – Corrado conduce per la prima volta il programma radiofonico La corrida, trasmesso sulla seconda rete della Rai

* 4 marzo – Nino Benvenuti batte Emile Griffith al Madison Square Garden di New York e torna campione mondiale dei pesi medi di pugilato.

* 3 luglio – Viene fondata l’Associazione Italiana Calciatori, con Sergio Campana presidente

* 23 settembre – San Giovanni Rotondo: muore il frate cappuccino Padre Pio

1968: L’alba dell’Uomo Nuovo ?

Posted in 1968, Love, Neoquarantenni, Operai, Peace, Politica, Precari, Rivoluzione, Rock and Roll, Sessantenni, Sesso, Studenti on novembre 20, 2007 by android

Com’è noto, nel 1968, oltre a uscire 2001 Odissea nello Spazio di Stanley Kubrik, c’è stato il famoso sessantotto e sono usciti dagli uteri materni molti figli del baby boom.

Sembrava la rivoluzione. Peace and love, sesso droga e rock and roll, la classe operaia in paradiso.

Come no.

Ormai siamo quasi nel 2008 e di pace ce n’è poca, vengono multati i cioccolatini fallici e i figli degli operai fanno i precari. Ma c’è stato veramente il sessantotto o è un complotto dei sessantenni al potere ?

E noi che nel famoso sessantotto ci siamo nati ? Noi del 1968 siamo troppo forty, e a parte figli di papà tipo Paolo Maldini, o Masotti che ha fatto un libro sui vecchi, che contributo abbiamo dato ?

HAPPENING LAICO SULLA COLLINA

Posted in Love, Peace with tags , , , on novembre 18, 2007 by bufalo70

C’era uno spot che ci ha cullàti fin da piccoli, educàti al consumo della celebre bevanda “inventata” dal dottor John Stith Pemberton ad Atlanta ed allietato le vacanze di fine anno con la dolce cantilena del soundtrack. Tanto che non sembrava nemmeno “natale”, se finalmente non s’acoltava lo spot alla televisione (cosa impossibile, visto che passava decine di volte al giorno su tutti i canali). Significava che era venuto il tanto atteso momento di mettere da parte i libri (anche se c’erano i compiti a casa) e riposarsi un po’ :

Vorrei cantare insieme a voi

in magica armonia

auguri, coca-cola e poi

un coro in compagnia …

Chi tra voi nati a ridosso del ’70 non se la ricorda ?

Il video che ho inserito è una versione anni ’90, ma sostanzialmente rimase invariato nei decenni : un bel gruppo di figli dei fiori seduti sulla collina a “disegnare” la figura di un abete – si presume nella veglia di natale – che cantano in coro, ognuno/a con la sua candela accesa ma senza riferimenti espliciti alla religione … le espressioni facciali sono di fattanza più che di natalizia bontà, ma ovviamente non potevano farci vedere qualche giovane che si fumava una canna (sarebbe stato troppo bello).

D’altronde, la famosa bibita venne messa a punto in tempi di proibizionismo nella formula che conosciamo oggi, come evoluzione del vino di coca europeo nel quale venne sostituito l’alcool con un estratto delle noci di coca.

Tra laicità e consumismo

Oggi mi fanno tenerezza questi ragazzi seduti sulla collina come fosse un laico happening di amicizia e fratellanza (legato al furbo invito a consumare la Coca-cola) e non una festa religiosa : tra evidenti nerds in camicia-pulloverino-occhiali ci sono ragazzi vestiti alla moda del ’68 e della prima rivoluzione dei costumi : casual o “indiani”, che belle le lunghe trecce di cui fanno sfoggio alcune “squaw” !

Mi dicono che lo spot non gira più da qualche anno : che peccato, forse era troppo laico ?

Qui potrebbe cominciare la solita tribola sulla mercificazione che ha sostituito i valori religiosi, beh : meglio una coca-cola ed un mc-chicken piuttosto che il veglione in chiesa !